LA GARA DENTRO DI NOI

Facebook Linkedin Instagram

There is always an inner game being played in your mind no matter what outer game you are playing. How you play this game usually makes the difference between success and failure.
Timothy Gallwey, Sport Coach

Quando siamo impegnati in una partita, ci sono sempre due visioni del gioco che influenzano il nostro comportamento, quella esterna e quella interna. A volte, tra una e l’altra possono esserci differenze abissali che generano ansia e tensioni. In queste situazioni, ciò che può fare la differenza è rimanere concentrati su quello che accade dentro di noi e non su quello che avviene fuori. Se riusciamo ad ascoltare e comprendere le nostre sensazioni più intime, ad intercettare le “interferenze” ed accogliere ciò che percepiamo come ostacoli e paure, le nostre azioni possono cambiare a favore del successo.

Il successo, sia ben inteso, non è da confondere con la vittoria, poichè, in presenza di un’altra persona, non tutto dipende da noi, anche l’altro è in gara e può mettere in gioco tutte le sue potenzialità; il successo, in questo caso, è da considerarsi come un “evento positivo” della nostra vita nel quale abbiamo espresso il meglio di noi stessi.

Timothy Gallwey, uno dei primi sportivi ad introdurre elementi di “coaching” nel classico modello di allenamento, definisce questo meccanismo The Inner Game.

Il gioco interno è presente anche quando non siamo in gara con o contro qualcuno, ma siamo a tu per tu con la nostra quotidianità ed è uno degli elementi che influenza la nostra auto-realizazzione. Esserne consapevoli è fondamentale per influire sulla motivazione e, quindi, sul miglioramento delle proprie prestazioni.