OSTARA: LA RINASCITA

Facebook Linkedin Instagram

Eccoci ad Ostara, l’Equinozio di Primavera, il secondo appuntamento della Ruota dell’Anno in cui luce e ombra si incontrano, dandoci parvenza del loro delicato equilibrio; un momento che, in questa occasione, segna il passaggio dall’introspezione all’espressione di sé.

Antica festività dell’area mediterranea del paganesimo, dove la bella stagione si rende già evidente, cade tra il 19 e il 21 marzo e celebra la fertilità della terra; il suo nome sembrerebbe derivare dalla Dea Eostre, da cui anche Easter (Primavera o Pasqua in inglese), legata alla nascita e all’Est, luogo dal quale sorge il sole.

In questo periodo la vita torna a manifestarsi: i primi fiori iniziano a sbocciare, i campi accolgono i nuovi semi, gli uccelli migratori fanno capolino, il bestiame si rincorre nei pascoli.

Anche per noi è giunto il momento di aprirci, di rifiorire, prepararci a nuovi incontri e mettere a frutto i progetti, con la stessa frizzantezza con cui l’aria primaverile ci accoglie.

Come celebrare Ostara
Con spensieratezza…

Iniziate dalle pulizie! i momenti di passaggio sono sempre ottime occasioni per fare spazio e mettere in ordine, eliminando il superfluo e l’usato, aprire le finestre e cambiare aria; in questo caso consiglio di iniziare a guardare nei cassetti per dare un’occhiata agli abiti più leggeri e predisporsi al nuovo…

Decorate la casa con fiori e candele dalle tonalità pastello; potete anche pensare a rinnovare l’arredamento, cambiare piatti e bicchieri, scegliere nuove tovaglie, sostituire le tende

Preparate delle uova (sode), simbolo universale della rinascita e del Cosmo, e coloratele come più vi aggrada; utilizzatele per decorare le vostre tavole, prima di mangiarle, durante un pic-nic o a cena con amici (naturalmente è possibile dipingere anche uova finte)

– Passeggiate: benchè il freddo si faccia ancora sentire, questo è il periodo migliore per assaporare il primo tepore delle ore pomeridiane ed uscire ad osservare la natura rinascere, camminare con occhio curioso alla ricerca del tenero trifoglio, simbolo della Primavera

Seminate… fiori, frutti, ortaggi e, se non l’avete fatto precedentemente, tutti quei propositi (e semi) che avete tenuto al riparo durante l’inverno.