RIFLESSOLOGIA PLANTARE: I PIEDI COME SPECCHI

Facebook Linkedin Instagram

I piedi ci supportano nel nostro cammino quotidiano e, per questo, sanno tutto di noi: impariamo ad ascoltarli!

La riflessologia plantare è una pratica antichissima che si basa sul massaggio e la stimolazione dei piedi. Nata in maniera spontanea attorno al 3000 a.C., è stata nel tempo approfondita e studiata fino ad arrivare, nei primi anni del Novecento, ad essere sperimentata e teorizzata come vera e propria terapia del benessere.

Grazie ad una particolare tecnica di digitopressione, che sfrutta il movimento del pollice, è possibile riequilibrare l’energia all’interno del nostro corpo, inviando importanti input a organi e apparati e promuovendone l’autoguarigione.

Secondo le ricerche effettuate, infatti, sulla pianta del piede e in alcune zone del dorso, è stata individuata una sorta di mappa che indica quali punti trattare in base al sintomo o problema manifesto.

In particolare, gli organi centrali, come colonna vertebrale e stomaco, si riflettono metà su un piede e metà sull’altro; quelli di destra (fegato, cistifellea, colon ascendente, appendice) sul piede corrispondente e così anche quelli di sinistra (cuore, colon discendente, intestino retto e milza); gli organi doppi, come ad esempio i polmoni e i reni, sono su entrambi i lati; le cinque dita rispecchiano il viso e la testa.

…continua a leggere su apiediperilmondo.com