LITHA: IL MASSIMO SPLENDORE

Facebook Linkedin Instagram

Stiamo per giungere a Litha, il Solstizio d’Estate, il momento in cui la luce raggiunge la sua massima espressione (in contrapposizione a Yule) e che, al contrario di quanto comunemente si pensa, secondo la tradizione pagana, rappresenta il culmine dell’estate, non l’inizio, che è collocato, invece, a Maggio, a Beltane.

Infatti, dopo il 21 giugno, il giorno inizierà lentamente a fare spazio alla notte, il semestre calante o oscuro riprenderà il suo ciclo e il Re Agrifoglio tornerà a regnare, così come vuole la Ruota dell’Anno.

Pur essendo considerato un sabbat minore, questo passaggio naturale ha un grande potere, testimoniato anche da alcuni rituali dei popoli antichi che, in questo periodo, notavano nelle “ley lines”, le misteriose linee energetiche che solcano la superficie terrestre, un aumento della loro carica energetica tramite la forza solare, allo stesso modo dei monumenti rocciosi e dei cerchi di pietre come Stonehenge.

L’esplosione di energia è rappresentata anche dalla Dea incinta, simbolo della Terra che è pregna del prossimo raccolto: il grano e la frutta che nei prossimi mesi matureranno e nutriranno le persone e gli animali. È tempo quindi di gioire per i doni che l’amore ha generato!

Come celebrare Litha
Al massimo!

Meditate, all’alba del giorno più lungo dell’anno

Festeggiate con un falò o delle candele accese, lanterne alle finestre, rose nei vostri giardini, danzando e godendo dei raggi del sole

Abbracciatevi! onorate il vostro amore, rendete grazie

Raccogliete erbe da bruciare nel falò per profumare l’aria e da conservare per l’inverno (iperico, trifoglio, verbena, ruta, vischio, lavanda, finocchietto selvatico, piantaggine e artemisia)

Bagnatevi con la rugiada di San Giovanni, potete anche raccogliere l’iperico durante la notte, insieme ad altre piante e fiori, e preparare un’acqua magica (l’acqua del Solstizio è collegata alla Luna – e al segno del Cancro -, il femminile, in opposizione ed equilibrio con il maschile, espresso dal Sole)

Caricate i cristalli alla luce del Sole

Prestate attenzione: si dice che questo sia il periodo in cui anche la magia è al massimo della sua potenza e che sia più facile incontrare il piccolo popolo degli elfi e delle fate, così come i sogni sono quasi sempre premonitori e tendono a diventare realtà