CAPODANNO CINESE • FESTA DI PRIMAVERA

Facebook Linkedin Instagram

Visto che tutto è connesso ed ogni cosa nel mondo è manifestazine della stessa essenza, non deve stupire che in Cina, così come in altre parti del mondo, questo è il periodo (tra gennaio e marzo) in cui si festeggia l’inizio del Nuovo Anno (o Lunar New Year), anche definito “Festa di Primavera“.

A differenza delle festività occidentali, il Capodanno cinese non ha una data fissa, ma variabile in base al calendario lunare. I festeggiamenti durano 15 giorni e la tradizione vuole che si rimanga a celebrare con la famiglia almeno per i primi 5, senza uscire di casa.

In questi momenti non è consentito gettare i rifiuti, lavarsi, tagliarsi i capelli, usare cose taglienti, litigare o utilizzare parole negative per non allontanre la fortuna. C’è, invece, un giorno prima del Festival di Primavera dedicato alla pulizia, per fare spazio al buono.

Il colore predominante è il rosso che, insieme ai petardi e ai fuochi d’artificio, serve per tenere lontano i mostri.

Ed ogni anno è dedicato ad un animale del sistema astrologico cinese che combina anche i concetti di yin e yang, dei cinque elementi (fuoco, terra, metallo, acqua, legno), dei dieci tronchi celesti e dei dodici rami terrestri (i “mesi” di Giove).

Nel 2019, il Capodanno cade il 5 febbraio e apre la strada all’anno del Maiale della Terra [Ji•yin earth – Hai•maiale], chiudendo, al contempo, il ciclo dei 60 anni necessari per attraversare ogni segno e elemento animale in entrambi gli aspetti yin e yang.

Nel caso specifico, l’elemento terra yin si combina con il maiale, comunemente associato all’acqua, dando vita ad una combinazione armonica, ma instabile (terra sull’acqua): l’ottimismo, la fortuna, la gentilezza e il senso di amicizia tipici di questo segno probabilmente rimarranno ad un livello superficiale poichè sotto non vi è un solido sostegno.

In ogni caso, le caratteristiche predominanti dovrebbero essere la generosità, l’onestà, il coraggio e l’intelligenza.

xin nian kuai le!