MANIPURA: IL POTERE

Facebook Linkedin Instagram

Situato nella zona del plesso solare, tra l’ombelico e lo sterno, il terzo chakra apre le porte all’azione autonoma e all’individuazione di sè. Qui scopriamo le nostre forze e le nostre debolezze e iniziamo a sviluppare la volontà che guiderà i nostri passi.

Mentre Terra e Acqua si muovono verso il basso, seguendo gli istinti, il Fuoco di questo nostro centro si innalza verso l’alto, chiedendoci di utilizzare la sicurezza e l’emotività per muoverci nel mondo.

L’energia può ora essere convertita in attività, in sfide da affrontare e traguardi da raggiungere per la propria realizzazione personale.

Quando l’Ego è sano, può esprimere tutto il suo potere e far splendere la sua Luce, orientando impulsi e desideri verso ciò che è meglio per sè e, al contempo, rispettoso per gli altri.

Se neghiamo a noi stessi il diritto di affermarci come esseri liberi, di scegliere, operare cambiamenti alla nostra vita, sbagliare, espanderci, rafforziamo il senso di vergogna, anzichè la nostra autostima.

Più il valore che diamo a noi stessi è alto, più ci prendiamo cura di noi ed abbiamo forza e volontà per essere presenti e attivi nel mondo.

Un disequilibrio del 3° chakra può manifestarsi in eccesso con un controllo costante di tutto ciò che lo circonda, compreso se stesso e gli altri, abuso di potere, forte ansia, stati di eccitazione e stress oppure in difetto con mancanza di vitalità, autodisciplina e spontaneità, passività e tendenza a “fare i bravi”, scarsa aggressività verso l’esterno (trattenuta).

Per portare manipura in armonia con consapevolezza bisogna rinunciare alla sicurezza e accettare il rischio di essere fraintesi, respinti e criticati, fare i conti con la rabbia per trasformarla in assertività, saper identificare il proprio “giudice interiore” senza assecondarlo, impegnarsi in attività stimolanti e obiettivi.

In particolare, in caso di eccesso è necessario scaricare l’energia in più e ridistribuirla agli altri chakra, attraverso modalità che aiutino a rilassarsi e a far strada alle emozioni e ai sentimenti, mentre in caso di carenza bisogna aumentare i processi metabolici per tenere acceso il fuoco dell’entusiasmo, prestando innanzitutto attenzione alla dieta e all’attività fisica per poi dedicarsi ad un piano per la realizzazione dei propri desideri.

Sentire scoppiettare il fuoco interiore da forza ed energia per prendere in mano la propria vita con fiducia e responsabilità, alimentando la vitalità e la capacità giocosa di ridere di se stessi.