TELEFONO

371 446 4981

EMAIL

rossella@energiainarmonia.it

ORARI

L•M•V: 10.30-12.30 15.00-19.00 M•G: 14.30-20.30 S: 10.00-12.30

SIGNIFICATO DI COACHING

In inglese il verbo to coach significa “allenare” o “insegnare qualcosa a qualcuno” oppure “preparare qualcuno a fare qualcosa“, ma anche “aiutare”, “assistere” e il sostantivo coach fa conseguentemente riferimento all’allenatore, all’insegnante, all’istruttore.

Un’altra accezione la troviamo nel termine francese coche, traducibile in “carrozza” o “cocchio” (e ugualmente presente nella lingua anglosassone sempre col sostantivo coach), che identifica un mezzo di trasporto trainato da cavalli e condotto da una guida.

Il coaching ha, quindi, a che fare con tutto ciò che riguarda l’allenamento, l’insegnamento, la pratica, il tutorato, la formazione e l’affiancamento.

CENNI STORICI DEL COACHING

Come metodologia nasce negli Stati Uniti, soprattutto per sviluppare e incrementare la prestazione sportiva, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche psico-emotivo, al fine di ottenere maggiore sicurezza e capacità di raggiungere gli obiettivi personali e di team.

Il principale esponente del coaching sportivo è sicuramente il californiano W. Timothy Gallwey, allenatore della squadra di tennis dell’Università di Harvard, che per primo (anni ’70) indicò la strada da seguire per l’applicazione dei nuovi princìpi di allenamento: famosa è la sua definizione del “gioco interiore” che si realizza nella mente dell’atleta, indipendentemente da ciò che accade fuori.

Oltre a lui, anche Sir John Henry Douglas Whitmore, ex pilota automobilistico, contribuì in maniera significativa allo sviluppo e alla diffusione del metodo (anni ’90), dedicandosi prima allo studio della Psicologia transpersonale e applicandolo successivamente anche ad ambiti diversi da quello sportivo: è suo il modello GROW (Goals, Reality, Options, Will), utile a definire al meglio gli obiettivi.

TIPOLOGIE DI COACHING

Grazie a queste intuizioni, il coaching inizia ad essere utilizzato in diversi settori (affari, benessere, educazione, etc) e, nel tempo, viene declinato in differenti tipologie e prassi, unendo i fondamenti indicati dai due padri fondatori con elementi di psicologia, comunicazione e filosofia.

Si diffonde principalmente in ambito aziendale con progetti dedicati a Manager o Responsabili Marketing, ma anche nel campo della formazione e, più genericamente, nella crescita personale.

Per questo sono poi nate le “specializzazioni” in business coaching, wellness coaching, life coaching, relationship coaching e via dicendo.

IL COACHING UMANISTICO

Tra i vari, in particolare, il Coaching umanistico si differenzia rispetto ad altri in quanto metodo di sviluppo e percorso di crescita orientato al raggiungimento della felicità che fonda le sue origini nella Psicologia Positiva e nella Filosofia Antica.

Una felicità intesa come un viaggio quotidiano verso la scoperta e l’affermazione del proprio essere più autentico: non un attimo, rubato ai problemi di tutti i giorni, ma un susseguirsi di passi, da percorrere nonostante le difficoltà.

Affrontare questo cammino significa trovare l’armonia complessiva fra ciò che si è, ciò che si fa e chi si ama attraverso l’espressione delle proprie potenzialità, cioè dei tratti specifici del carattere che contraddistinguono ogni essere umano. Nella misura in cui esse vengono valorizzate e allenate, si trasformano in poteri, un insieme di pensieri, emozioni e azioni in grado di incidere nella realtà.

IL PERCORSO DI COACHING

Basandosi sul potenziale umano, il coaching non ha una procedura definita a priori, ma si costruisce in rapporto alla singola persona e al contesto di riferimento. Attraverso la consapevolezza dei propri punti di forza, il coach supporta il cliente nel trasformare un desiderio di cambiamento e di realizzazione personale in obiettivi concreti e raggiungibili.

Il life coaching, in particolare, è indirizzato ai singoli (adulti, giovani ed adolescenti) e fa riferimento ai vari aspetti della vita privata: gestione delle relazioni, rapporto con se stessi, conoscenza della propria vocazione, progetto professionale.

A differenza di altri servizi dedicati alla persona, il coaching non è una forma di psicologia o di terapia, ma una metodologia di allenamento di competenze e capacità finalizzata al raggiungimento di specifici obiettivi di realizzazione personale.


Ti piacerebbe approfondire l’argomento?
Segui gli incontri gratuiti e/o iscriviti al Corso “I FONDAMENTI DEL COACHING“! e se hai un figlio adolescente in fase critica contattami per un Percorso Personalizzatovale anche per te!

Ti potrebbero interessare anche...